Adriano Cortiula

Adriano Cortiula

i fabbri illustri

Nikita Demidov

 
Il fondatore della famiglia Demidov, era il figlio maggiore di Demid Grigorevich Antufiev (1624-1664), un fabbro libero di Tula.
Riccho ricchissimo di famiglia, avevano la concessione di fornitore principale dell’esercito russo sotto Pietro il Grande il quale concesse a questa famiglia innumerevoli privilegi.
Nikita (5 aprile 1656 Tula – 28 novembre 1725 Tula) iniziò come fabbro incaricato di costruire moschetti e alabarde.
A 38 anni fondò una delle prime industrie metallurgiche della Russia a Tula e qui iniziò a produrre un acciaio di qualità al pari o forse superiore a quello prodotto all’epoca in Inghilterra o in Svezia.
Nel 1699, Nikita costruì una nuova fabbrica a Ekaterinburg.
Aprì quindi la prima miniera di ferro della Siberia a Kolyban.
Nel 1702 lo zar gli concesse il permesso di cambiare il suo nome in Demidov e mise una nuova fonderia negli Urali sotto il suo comando divenne la prima vera fabbrica di armamenti della Russia.
Tra il 1716 e il 1725 Nikita costruì quattro nuove fabbriche metallurgiche negli Urali. Durante la Grande Guerra del Nord della Russia contro la Svezia (1700-1721), le fabbriche Demidov divennero il principale fornitore dell’esercito russo, fornendo cannoni, pistole, spade e altre munizioni, producendole due volte più velocemente e due volte più a buon mercato della concorrenza.
Nikita Demidov ebbe tre figli con sua moglie Evdokia Fedotovna Demidova e almeno un altro… ma questo è gossip.

 

i fabbri illustri  Nikita Demidov

Pietro il Grande in uniforme Nikita con il grembiule da fabbro